Home / Photogallery / ForENERGY VIGEVANO 1955 vs Olympia Voghera (66-61)

ForENERGY VIGEVANO 1955 vs Olympia Voghera (66-61)

Spettacolo doveva essere… e spettacolo è stato quello a cui quasi 800 tifosi ed appassionati di basket hanno assistito sabato sera in Via Carducci, il Derby provinciale tra VIGEVANO e VOGHERA.

Uno spettacolo, senza dubbio, ben al di sopra degli “standard” di questo Campionato di Serie C Regionale (quantomeno di questo girone lombardo).
Valori in campo sopra alla media e spettacolo sulle tribune sopra alla media.

Per la fredda cronaca questo Derby provinciale (che valeva anche la momentanea permanenza in testa alla classifica insieme a ROBBIO) l’ha vinto, con il risultato finale di 66-61, la ForENERGY VIGEVANO 1955 di Coach MUNINI.

In campo sono scese, senza ombra di dubbio, due tra le più attrezzate Squadre del Campionato.
Una (VIGEVANO) forte di alcuni nomi di peso ed una maggiore amalgama maturata nello scorso Campionato di Serie D, l’altra (VOGHERA) in virtù di un Roster composto da nomi decisamente “altisonanti” per la categoria, benchè tutti provenienti da esperienze diverse (in Categorie superiori) e con pochi mesi di lavoro in comune.

Ed è proprio su questo punto che, in sala stampa, nel dopo partita Coach PETITTI non mancherà di punzecchiare il suo collega vigevanese colpevole (secondo l’Allenatore di VOGHERA) di aver tenuto un profilo troppo basso alla vigilia della sfida, nel tentativo di spostare tutta la pressione sulla “corazzata” (cit.) oltrepadana.

Un po’ di “pepe”, dunque, al termine di una partita comunque corretta sia in campo che fuori (presenti circa un centinaio di tifosi vogheresi assiepati nel settore ospiti del PalaBasletta).

Tornando al racconto della partita, è VIGEVANO ad aprire le marcature, ma successivamente è la OLYMPIA che prende in mano le redini della partita, difendendo bene ed attaccando con quasi continuità.
Ed il primo quarto, infatti si chiude con 5 punti di vantaggio per la Squadra ospite (18-23).

Memori dell’antipasto estivo vissuto tra le due Squadre (durante la partita in memoria dei tifosi Ivan ZARU e Luca BELLARDI, all’interno della tradizionale “Festa dell’Orgoglio Ducale”), più di un volto sui gradoni di Via Carducci risultava teso come le corde di un violino.
La paura, ovviamente, era quella che i Ragazzi di Coach PETITTI scappassero troppo presto dal mirino dei ducali.

Per fortuna di quei tifosi (e di Coach MUNINI), però, VIGEVANO nel secondo quarto sfodera una prestazione difensiva “da bacio accademico”, con VOGHERA che (anche complice una scarsa precisione al tiro) segna il primo punto a poco meno di 2′ dalla fine della seconda frazione di gioco.
E questo avviene solo dopo un parziale di 12-0 per la ForENERGY, frutto anche di una buona prestazione dell’attacco vigevanese.
Parziale che permette ai gialloblù ducali di rientrare in partita, andando al riposo lungo avanti di 9 lunghezze (36-27).

Nel terzo quarto VIGEVANO rallenta leggermente il passo (seppur ben supportata in fase d’attacco da un ottimo QUARONI e da un CEPER in gran spolvero), mentre VOGHERA cerca di non lasciar scappare la ForENERGY affidandosi alla mira di Capitan OGLIARO, VILLANI, ARIOLI e FURLANETTO (che si dividono equamente la responsabilità in fase di realizzazione).
Tra l’altro, Coach MUNINI è costretto a rinunciare anzitempo ad un brillante CATTANEO (fin qui 8 punti e tanta difesa) a cui vengono fischiati (molto ingenerosamente) nel giro di pochi secondi il 3° e 4° fallo, scatenando le proteste del giocatore pavese che gli costeranno un fallo tecnico valido per l’uscita definitiva.
Tuttavia, il tabellone dice che, prima dell’ultima frazione di gioco, è ancora VIGEVANO ad avere in mano la partita (52-46).

E’ proprio nell’ultimo quarto che si accende l’incontro, con la ForENERGY che cerca più volte di scappare (arrivando anche alla doppia cifra di vantaggio) e la OLYMPIA che la rincalza mantenendo le distanze.
Negli ultimi 3 minuti di gioco, poi, VOGHERA piazza un contro break devastante che la porta ad un solo possesso di distacco dai padroni di casa (62-60).

Il pubblico rumoreggia perchè vorrebbe che Coach MUNINI chiamasse il time-out, ma (come spiegato dall’Allenatore gialloblù in sala stampa) purtroppo gliene era rimasto uno solo e, nell’ottica di un possibile finale “punto a punto” (sulla falsa riga di quello contro CAVA MANARA), aveva deciso di conservarlo per i secondi finale qualora fosse stato necessario avere una rimessa nella metà campo d’attacco.

Ma è il solito QUARONI, con un siluro dall’arco dei sogni, a mettere la definitiva parola “FINE” sul film di questo Derby.
Giusto il tempo per un 1/2 a testa dalla lunetta e partono anche “i titoli di coda”, con il pubblico in piedi, lo sventolio delle bandiere ed i “grandi classici” che rimbombano sotto alla volta del PalaBasletta: “Aprite le porte”, “Vola Vigevano”, “Salutate la capolista”, “Tutti a casa alè”, “Vi vogliamo così”

Il prossimo appuntamento è fissato per Domenica 09/11/2014 (ore 18.00) alla Palestra “Scuole Medie” di Via Donna Rosa, 15 a LESMO (MB).
Avversaria di turno la AS LESMO 2004 che fino a pochi giorni fa divideva la testa della classifica con VIGEVANO e le altre 3 formazioni pavesi.

Alessandro CASALINO
Ufficio Stampa NPV1955

TABELLINI

Parziali:

18-23; 36-27; 52-46; 66-61.

ForENERGY VIGEVANO 1955

Orsenigo n.e., Kapedani 7, Moretti, Quaroni 21, Kam 9, Cattaneo 8, Barbirato 8, Bassi, Zucca n.e., Ceper 13, Marchesen.e.
Coach Munini

OLYMPIA VOGHERA

Munyuty, Banin n.e., Maffezzoli 4, Maestri n.e., Ogliaro 10, Drudi n.e., Famurewa, Villani 12, Arioli 14, Furlanetto 10, Padova 2, Becerra 9.
Coach Petitti

 

Fuori per 5 falli: Cattaneo

Falli Tecnici: Cattaneo, Quaroni, panchina Voghera, Ceper

Spettatori: 750 circa

VIDEO

Highlights della partita

Interviste dopo partita

PHOTO GALLERY

(a cura di Laura Marmonti)

(guarda la galleria completa sulla nostra PAGINA FACEBOOK)