Home / Photogallery / ForENERGY VIGEVANO 1955 vs Social Osa Milano (75-68)

ForENERGY VIGEVANO 1955 vs Social Osa Milano (75-68)

Vittoria sofferta per la ForENERGY VIGEVANO 1955 di Coach MUNINI contro la SOCIAL OSA MILANO che, se “sulla carta” poteva sembrare un’avvesaria più che abbordabile, sul parquet ha dimostrato di essere una Squadra tosta e tutt’altro che inferiore ai ducali ed alle altre Squadre che attualmente occupano la parte alta della classifica.

I ragazzi di Coach BATTAINI (tra i quali ritroviamo anche il giovane vigevanese Riccardo COLOMBO, prodotto del vivaio vigevanese, che nella Stagione 2008/2009 faceva parte del roster della MIRO RADICI FINANCE che conquistò lo “Scudetto Dilettanti” e la conseguente promozione in LegaDue) danno fin dall’inizio un gran “filo da torcere” ai gialloblù.

Nonostante le danze siano state aperte dalla ForENERGY, sono i milanesi a decidere la musica da suonare, costringendo i gialloblù ad inseguirli fino alla prima sirena.
Pur impegnandosi, però, VIGEVANO chiude il 1° quarto sotto di 4 lunghezze (11-15).

Coach MUNINI deve fare a meno del suo totem KAPEDANI (2 giornate di squalifica, conseguenza dell’espulsione rimediata domenica scorsa a Lesmo) e CEPER (già limitato in settimana da un risentimento muscolare) è in campo con un dito immobilizzato a causa di una botta ricevuta in Brianza.

Nonostante queste problematiche, VIGEVANO rientra in campo col piglio giusto e riprende le redini della partita con uno straordinario parziale, reso meno pesante per gli ospiti solo grazie ad un “mini contro-break” dei milanesi poco prima della sirena (compreso un canestro allo scadere con tiro libero aggiuntivo che però, per fortuna dei ducali, il giocatore milanese fallisce).
Si va al riposo lungo con la ForENERGY avanti di 6 punti (35-29).

La SOCIAL OSA, però, non ci sta a fare la “vittima sacrificale” e nel 3° quarto prova ad azzannare al collo una VIGEVANO tramortita dalla favolosa media al tiro (soprattutto dalla lunga distanza) di ARDIZZONE e GRIMALDI che, in coppia, realizzano tutti i 29 punti segnati dai milanesi nella frazione di gioco.

I ragazzi di Coach MUNINI accusano il colpo e finiscono più volte a -10, chiudendo poi il quarto sotto di 7 punti (51-58).

All’avvio dell’ultimo quarto, il pubblico di VIGEVANO (fin lì abbastanza sopìto) incomincia a farsi sentire come sa fare.
Sia per incitare i propri beniamini, sia per cercare di mandare fuori giri gli avversari di turno.

Un po’ grazie a questo e molto grazie alla grinta di CATTANEO (27 punti), BARBIRATO (20) e dell’acciaccato Capitan CEPER (17 punti), VIGEVANO riesce pian piano a rosicchiare il vantaggio ai milanesi, riportando la testa avanti a pochi minuti dalla fine della partita.

I ragazzi in maglia rossa sembrano aver già dato tutto quanto potevano dare, mentre la ForENERGY gestisce al meglio i 3 minuti finali, tenendo i milanesi a più di 2 possessi di distanza.
All’ultima sirena è VIGEVANO, insieme agli oltre 500 tifosi presenti, a festeggiare.

Nonostante la conservazione dell’imbattibilità e della piazza d’onore in classifica però, Coach MUNINI ha tutt’altro di che essere contento ed, infatti, in sala stampa dichiara la sua insoddisfazione per il gioco espresso dai suoi e si scusa con i tifosi presenti.
A parziale giustificazione per la prova meno brillante del solito, l’allenatore gialloblù specifica che, oltre all’importante assenza forzata di KAPEDANI, Vigevano arrivava a questa partita dopo 2 settimane di allenamenti di basso livello a causa dei numerosi acciacchi fisici.

Unica consolazione per Coach MUNINI l’acquisizione di ulteriori 2 punti in classifica.

Di tutt’altro tenore le dichiarazioni di Valerio BATTAINI, Coach della SOCIAL OSA MILANO, che, pur consapevole della differenza di potenziale tra le due Squadre, esce dal PalaBasletta con un po’ di rammarico per l’impresa solo sfiorata dai suoi.
Se alla vigilia, infatti, era lecito pensare che una vittoria giallorossa fosse poco probabile, il campo ha invece dimostrato che la giovane formazione milanese se la può giocare tranquillamente anche contro le Squadre più attrezzate del Campionato.

Dello stesso parere è anche l’ex di turno, Riccardo COLOMBO, che per un po’ aveva pregustato la soddisfazione di vincere davanti a quel pubblico che, da giovane aggregato alla prima squadra, aveva visto strabordare di gioia nell’indimenticabile notte del 22 Maggio 2009.

Tocca ad uno stanchissimo Mauro QUARONI chiudere la sofferta serata.
Per l’esperto giocatore pavese le motivazioni di questa vittoria “agro-dolce” sono da ricercare non tanto in una ipotetica “sottovalutazione” dell’avversario, ma bensì nella fisiologica stanchezza della Squadra dopo un filotto di partite difficili e due settimane di allenamenti non perfetti.
Anche per lui la prestazione non brillante è rivalutata dal fatto che era importante non perdere questo tipo di partite (soprattutto in casa) e, per fortuna, così è stato.

Il prossimo appuntamento è fissato per Sabato 22/11/2014 (ore 21.15) ancora tra le mura amiche di Via Carducci.
Avversario di turno è il SANT’AMBROGIO MILANO.

Alessandro CASALINO
Ufficio Stampa NPV1955

TABELLINI

Parziali:

11-15; 35-29; 51-58; 75-68.

ForENERGY VIGEVANO 1955

Orsenigo, Moretti, Pioltino n.e., Quaroni 5, Kam 6, Cattaneo 27, Barbirato 20, Bassi, Zucca n.e., Ceper 17, Marchese n.e.
Coach Munini

SOCIAL OSA MILANO

Ardizzone 15, Colombo, Verucchi 2, Rizzo 9, Zaccuri 7, Grimaldi 14, Zappa 1, Mantica 10, Manferdelli, Faggiani 3, Roselli 7.
Coach Battaini

 

Fuori per 5 falli: Rizzo (S)

Spettatori: 550 circa

VIDEO

Highlights della partita

Interviste dopo partita

PHOTO GALLERY

(a cura di Laura Marmonti)

(guarda la galleria completa sulla nostra PAGINA FACEBOOK)