Home / Serie C Gold / Motivazioni della sentenza di assoluzione della NPV1955 e del Presidente Luca BRINDISI (Rif. “Vigevano-Robbio”)

Motivazioni della sentenza di assoluzione della NPV1955 e del Presidente Luca BRINDISI (Rif. “Vigevano-Robbio”)

In relazione al deferimento della società ASD Nuova Pallacanestro Vigevano 1955, in persona del Presidente pro tempore Dott. Luca Brindisi, deferimento relativo ai fatti presuntivamente avvenuti in data 31 gennaio 2016 in occasione della ben nota gara tra Vigevano e Robbio, a seguito della udienza tenutasi a Roma in data 24 maggio 2016, solo in questi giorni l’Associazione, difesa dall’Avv. Tito Spiccia, è venuta a conoscenza delle motivazioni in forza delle quali il Tribunale Federale della Federazione Italiana Pallacanestro decideva di non assumere alcun provvedimento nei confronti del Presidente Dott. Luca Brindisi.

La sentenza, pubblica e rinvenibile sul sito della stessa Federazione, riporta oggettivamente, a seguito di indagini, che la scelta di non disputare la gara, a seguito di offese e minacce che nella sentenza stessa sono ritenute solo presunte, è stata esclusivamente del giocatore Davide Sala.
Ancora, una serie di elementi, rinvenibili nella sentenza stessa, escludono la responsabilità oggettiva della Società.

TESTO INTEGRALE DELLA SENTENZA:
http://www.fip.it/giustizia/DocumentoDett.asp?IDDocumento=92670

Lette dette motivazioni, preso atto delle determinazioni dell’unico organo decisionale che è di fatto determinante per la ASD Nuova Pallacanestro Vigevano 1955, resta il vivo stupore per l’approssimazione di talune testate giornalistiche nel riportare la notizia ed i fatti, la spettacolarizzazione che, probabilmente, ha oltremodo contribuito ad un danno di immagine eccessivo alla Associazione stessa ed ai suoi sostenitori che, personalmente, ne hanno pagato e pagano conseguenze tutt’oggi.

La ASD Nuova Pallacanestro Vigevano 1955, nei giorni seguenti alla gara, dovette gestire una situazione di fatto non semplice, senza elementi validi per sostenere l’una o l’altra tesi: a distanza di un anno, alla luce della sentenza di cui sopra, è ulteriormente vivo il rammarico verso chi espresse giudizi affrettati invece di stemperare collaborando ad una lucida verità, preferendo manifestazioni e gesti di solidarietà che solo oggi paiono fuori luogo.

Alessandro CASALINO
Ufficio Stampa NPV1955

Guarda anche

Addio al Dott. Paolo VELLA

La SSD Nuova Pallacanestro Vigevano 1955 S.r.l. rivolge le più sentite condoglianze al Vice Direttore de "L'Informatore", Annalisa VELLA, alla Famiglia ed agli amici dell’indimenticato Dott. Paolo VELLA.
Forte la sua passione per lo Sport, in particolar modo il Calcio ed il Basket, per il quale svolse il ruolo di "Medico Sociale" per oltre un decennio durante la gloriosa epopea della Pallacanestro Vigevano degli Anni '60 e '70.