Home / Serie C Gold / Termina qui la Stagione 2016/2017 della ForENERGY VIGEVANO 1955

Termina qui la Stagione 2016/2017 della ForENERGY VIGEVANO 1955

Si spegne ancora in riva ad un lago quel tanto agoniato, quanto auspicato sogno chiamato “Serie B”.
Lo scorso anno fu quello di ISEO lo scenario della sconfitta in 3 atti della ForENERGY VIGEVANO 1955, quest’anno è quello di OLGINATE.

La sconfitta, però, che è ancora più amara, poichè maturata non in Finale, ma appena prima, nella Semifinale che (anche complice la successiva eliminazione della strafavorita EDIMES PAVIA) avrebbe portato i ragazzi di Coach BIANCHI a disputare un’ultima serie al meglio delle 5 partite col vantaggio del fattore campo.

A parte questo, quasi una fotocopia della post season passata.
Serie arrivata a Gara 3, col fattore campo a favore dei nostri avversari, con l’infermeria piena e col problema di una palestra troppo poco capiente per il pubblico vigevanese.

La spasmodica corsa al biglietto, tifosi felici e tifosi scontenti, tifosi arrabbiati ed altri “mimetizzati” da lecchesi o brianzoli con la speranza di entrare in incognito.
A mali estremi, vecchie amicizie o parentele di 3° grado rispolverate solo nella speranza di farsi acquistare un tagliando per essere presente.

Per permettere a tutti di assistere a questo importante avvenimento, sfidando la cabala, la Società decide di organizzare una diretta integrale dell’incontro.
Visto l’ottimo lavoro svolto in Gara 1, per la partita decisiva, l’A.s.d. Nuova Pallacanestro Vigevano 1955 decide di affidare (a proprie spese) alla Web TV di Saronno, “Be.Pi Sport”, la ripresa e la telecronaca dell’incontro.
Il tutto trasmesso in “streaming” proprio sulla Pagina Facebook dell’emittente saronnese.

In soccorso a chi non avrebbe avuto la possibilità di assistere autonomamente alla trasmissione in streaming, è arrivato l’ormai storico partner della NPV1955, il “CUBE Loung Bar” di Piazza Sant’Ambrogio.
Grazie all’iniziativa spontanea di Roberto BARBIERO (proprietario del più frequentato locale del Centro), tanti altri tifosi vigevanesi hanno potuto assistere insieme alla partita, attraverso un maxi schermo posizionato sotto al Mercato Coperto.
Una sorta di “Terzo Tempo” straordinario.

Un’attesa ed una tensione, dunque, condivisa in campo e sulle tribune del PalaRavasio, ma anche sugli smartphone, i tablet ed i computer di ogni singolo tifoso vigevanese.
Un appuntamento imperdibile.

Dopo la sconfitta di misura (dopo 1 tempo supplementare) in Gara 1 e la vittoria convincente in Gara 2 tra le mura amiche del PalaBasletta, era lecito l’inconscio ottimismo (seppur mascherato da scaramantico pessimismo) di gran parte della tifoseria gialloblù.

Ma si sa che nello Sport non sempre bastano motivazioni e convinzione per raggiungere i propri obiettivi.
Nel nostro caso, l’obiettivo dichiarato ad inizio anno era quello di “far meglio della stagione precendete” (leggasi “promozione in Serie B”).
Purtroppo, però, non sempre tutte le ciambelle escono col buco.

Partenza in discesa per i gialloblù (anche se meno veemente delle precedenti partite) che, di fatto, gestiscono un discreto margine di vantaggio, soprattutto tenendo gli avversari ad un punteggio molto basso.
Andazzo che si ripete anche nel secondo tempo, ad eccezione di qualche tentativo di rimonta da parte della Squadra di casa, ma puntualmente respinto al mittente dalla ForENERGY.

E’ a metà dell’ultimo quarto che la GORDON OLGINATE riesce a mettere avanti la testa per la prima volta, obbligando i ducali ad un super lavoro, pur con un TESSITORE ed un VENTURELLI a “mezzo servizio” (causa infortuni che ne avevano messo indubbio la partecipazione per entrambi) ed un MOSSI caricato di falli e con scarsa lena al tiro (soprattutto dalla lunga distanza).

Nonostante ciò, a 2 minuti dal traguardo la ForENERGY si trova in vantaggio di 4 punti.
Poi un discutibile fallo “antisportivo” (non discutibile il fallo, ma l’antisportivo) fischiato a STROTZ rimette in gioco i biancoblù di Coach GALLI.
2/2 ai liberi, palla in mano e canestro da 3 punti.
In un amen OLGINATE si ritrova a +1, sul capovolgimento di fronte TESSITORE, tutto solo, manca la tripla del vantaggio.
Ci pensa VENTURELLI, con un 3/4 dalla lunetta a riportare avanti la ForENERGY a 49″ dalla sirena.

Si torna a lottare sotto il canestro di VIGEVANO, mentre il cronometro scorre inesorabilmente.
5° fallo di MOSSI che è costretto a sedersi in panchina.
COLNAGO fa 1/2 dalla linea della carità, rimbalzo non trattenuto da STROTZ, rimessa dal fondo (con soli 3 secondi da giocare nell’azione), ferro, si lotta di nuovo a rimbalzo e nella concitazione la palla finisce sul fondo.
L’arbitro dice che è rimessa per OLGINATE, ma la decisione pare alquanto dubbia.
Fattostà che la formazione di casa sfrutta l’occasione e torna avanti con 2 punti di COLNAGO e 22″ da giocare.

Doppio timeout, rimessa in attacco per VIGEVANO, si spegne sul ferro il tiro di VENTURELLI, recupera caparbiamente STROTZ che cerca di depositare la palla a canestro con un mezzo gancio nel traffico; non va.
Riparte il contropiede di OLGINATE, ma TESSITORE ferma il cronometro a poco più di un secondo.
COLNAGO va in lunetta, segna il libero del +2 e sbaglia appositamente il secondo.
Non c’è più tempo per tirare, vince OLGINATE e si chiude tristemente il Campionato 2016/2017 della ForENERGY VIGEVANO 1955.

Complimenti alla GORDON OLGINATE che ha la meglio dopo una serie equilibrata e combattuta.

GRAZIE a tutta la Squadra, allo Staff Tecnico, allo Staff Medico, alla Dirigenza, agli Sponsor, ai Partners, ai Volontari ed a tutti i Tifosi che, nonostante tutto, hanno reso indimenticabile questo Campionato.

Alessandro CASALINO
Ufficio Stampa NPV1955