Home / Serie B Old Wild West / Focus On…ROBUR ET FIDES VARESE

Focus On…ROBUR ET FIDES VARESE

La Robur et Fides Varese dopo due stagioni in cui ha ottenuto la salvezza soltanto ai play out, pur con la presenza di vari elementi navigati e di qualità, ha scelto di ritornare a dar ampio spazio ai giovani del vivaio.

In cabina di regia sono passati dalla coppia Gergati-Hidalgo a quella formata da Somaschini-Librizzi che insieme non riescono a spegnere neppure quaranta candeline. Il primo viene da due anni da 15’ di utilizzo a Oleggio e non eccelle dalla linea della carità (sfiora il 50%), mentre il secondo è all’esordio in serie B dopo un’annata da 20 punti di media in C gold nella Varese Academy.

Lo spot di guardia è affidato al 24enne Maruca, all’ottava stagione in maglia Robur et Fides, uno dei terminali principali grazie alle sue buone doti balistiche anche da fuori, coadiuvato dal 2004 Macchi in grado di tener il campo nel 2020/2021 per 13’ a partita.

Nel ruolo di ala piccola – ma non troppo visti i 204 cm – troviamo la sorpresa del debutto: Virginio, classe 2003 anche lui reduce dalla C Gold con la Varese Academy, che si è contraddistinto mettendo a referto una doppia-doppia (19+12) nella sconfitta in casa di Pavia (83-65). Trentini, altro prodotto del vivaio al terzo campionato in prima squadra, è il cambio prezioso con la sua fisicità.

Il reparto lunghi va nella direzione opposta: Pilotti (ex della serata) classe 1980 e Allegretti classe 1981 sono due giocatori dalla cifra tecnica indiscutibile per la categoria, non per nulla i migliori tiratori dall’arco della squadra, ma che dovranno essere dosati rispetto ai minutaggi del passato. Ci penseranno l’ala grande Spatti, visto per due anni in maglia Omnia Pavia, e il centro Gaye anche lui debuttante di categoria dopo svariate annate in C gold, a farli rifiatare.

Il punto debole
La tenuta in questa categoria di Librizzi che sarà fondamentale nel suo ruolo di play di riserva.

Il punto forte
Le mani educate e l’esperienza dei due califfi Allegretti e Pilotti.

L’incognita
Annate insoddisfacenti, calendario iniziale non agevole: non è facile maturare fiducia nei propri mezzi.

 

 

Andrew Villani

Team Comunicazione NPV1955

Guarda anche

L’Esperienza delle FinalEight

Partecipare ad una FinalEight  è  sempre un motivo di orgoglio  per una Società, ed è …